ATTACCO A PEARL HARBOR



Siccome a Rapallo il mare anni prima il mare aveva distrutto il porto di cemento questo è stato protetto da una grande scogliera.


Ma il 29 ottobre 2018, mentre il paese è già in una situazione critica per dei grossi lavori di manutenzione che bloccava la circolazione di diversi punti, arriva una alluvione di rara potenza, mai vista prima nella mia vita, tale da provocare danni tali da far sembrare il paese Pearl Harbor dopo l’attacco giapponese.





Il mare scavala la diga e distrugge il cemento del porto come fosse cartone, poi irrompe indisturbato nel porto cittadino, spazza le barche e ne scaglia come proiettili una gran parte contro le spiagge ed il lungomare distruggendo tutto. Il vento spinge il mare indietro gonfiando i fiumi ed allagando, insieme alla pioggia torrenziale, parte del paese: negozi, bar, ristoranti, esercizi rovinati, le spiagge quasi tutte distrutte, un danno alle strutture vitali di un paese balneare che vive di turismo e mare.





























Un ponte su una strada sul mare, via Avenaggi, crollato e la strada interrotta. Così pure quella che porta a Paraggi con Portofino.


Alla mattina i cittadini sono era già con le pale a pulire, ad iniziare una ricostruzione che non sarà facile.