I robot potrebbero rendere la terra un paradiso, loro lavorano al nostro posto. Nel medioevo il 90% della popolazione lavorava per sfamare a stento il popolo, ora il 10% lavora la terra con le macchine e gli altri fanno ospedali, scuole, spettacoli, cultura. Il reddito è rimasto pressoché inalterato nella storia sino alla rivoluzione industriale.

Il vero problema è il neoliberismo che vuole che pochi speculatori siano liberi di possedere tutto e gli altri di morire di fame, non le macchine che lavorano per noi.

Una volta un personaggio occidentale è andato oltre la cortina di ferro e ha visto tante persone che sudavano per fare una buca con la pala, chiese perché non usassero una ruspa ma gli fu riposto che ciò avrebbe tolto tanti posti di lavoro. Lui rispose: "Allora togliete loro le pale e date dei cucchiai, così creerete milioni di posti di lavoro".

Il problema non è se sia meglio che la gente lavori come schiava ai lavori pesanti o se sia meglio avere piuttosto degli schiavi robot al posto nostro, il problema è che i frutti del lavoro, chiunque lo debba fare, non vadano a pochi speculatori mentre gli altri muoiono di fame.


Un certo Bill Gates aveva proposto di tassare i robot che tolgono il lavoro alle persone.

Tassare agli stra ricchi per dare ai poveri è uno dei cardini della Costituzione perché questo è un principio umanitario e religioso, perché è l’unico modo per evitare che la sperequazione diventando abnorme porti come sempre ancora rivolte sanguinose, dittature e guerre, perché tassare i poveri così che non possono più spendere è una manovra recessiva per l’economia, perché gia gli antichi Greci quando qualcuno diventava troppo ricco lo tassavano per evitare che diventasse più ricco e potente dello stato portando una dittatura. Ma non si devono tassare le ricchezze ma solo il reddito, che sia portato da i robot o da qualsiasi altra fonte! Non si può tassare uno che ha perso il reddito, il lavoro, nel momento di maggior fragilità personale, sulla casa, sulla spazzatura, sulla salute e portargli via tutto inducendolo a gesti sconsiderati.


Torna a politica